Preview: L’ASviS conclude il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile e consegna alle istituzioni il frutto degli oltre 220 incontri organizzati in 17 giorni: cresce l’impegno dell’Italia per attuare l’Agenda 2030

L’ASviS conclude il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile e consegna alle istituzioni il frutto degli oltre 220 incontri organizzati in 17 giorni: cresce l’impegno dell’Italia per attuare l’Agenda 2030

Il Portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini: “Grazie al Festival decine di migliaia di persone in tutta Italia hanno scoperto il paradigma dello sviluppo sostenibile. Il mondo delle imprese e della finanza, la pubblica amministrazione, la scuola e le università hanno assunto impegni concreti per attuare l’Agenda 2030. Ora il Governo deve urgentemente approvare la Strategia italiana per lo sviluppo sostenibile e la politica, anche in vista delle prossime elezioni, deve mettere al centro dell’attenzione questi temi per dare un futuro equo e sostenibile all’Italia”.

Azienda 2030: le associazioni delle imprese e della finanza si impegnano per lo sviluppo sostenibile

Azienda 2030: le associazioni delle imprese e della finanza si impegnano per lo sviluppo sostenibile

PARTE DA NAPOLI IL PRIMO FESTIVAL ITALIANO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE. DISUGUAGLIANZE: ITALIA ANCORA LONTANA DAGLI OBIETTIVI DELL’AGENDA 2030

PARTE DA NAPOLI IL PRIMO FESTIVAL ITALIANO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE. DISUGUAGLIANZE: ITALIA ANCORA LONTANA DAGLI OBIETTIVI DELL’AGENDA 2030

Goal #1 – Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Goal #1 – Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Goal #2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile

Goal #2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile

Goal #3 – Assicurare salute e benessere per tutti e per tutte le età

Goal #3 – Assicurare salute e benessere per tutti e per tutte le età

Goal #4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti

Goal #4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti

Goal #5: Raggiungere l'uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze

Goal #5: Raggiungere l'uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze

Goal #6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell'acqua e delle strutture igienico-sanitarie

Goal #6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell'acqua e delle strutture igienico-sanitarie

Goal #7: Assicurare a tutti l'accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

Goal #7: Assicurare a tutti l'accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

Goal #8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti

Goal #8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti

Goal #9: Costruire una infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile

Goal #9: Costruire una infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile

Goal #10: Ridurre l’ineguaglianza all’interno e fra le Nazioni

Goal #10: Ridurre l’ineguaglianza all’interno e fra le Nazioni

Contattaci
Maggiori informazioni su Festival dello Sviluppo Sostenibile 2017

Dopo la sottoscrizione dell’Agenda 2030 e degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs, nell’acronimo inglese) da parte dell’Assemblea Generale dell’Onu (settembre 2015), organizzazioni internazionali, governi nazionali ed enti territoriali, associazioni imprenditoriali e della società civile si stanno mobilitando in tutto il mondo per disegnare e realizzare politiche e strategie volte a conseguire i 17 obiettivi e i 169 target su cui tutti i Paesi del mondo si sono impegnati.

L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che riunisce oltre 160 organizzazioni e reti della società civile, ha promosso quest’anno il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile, una grande manifestazione di sensibilizzazione e di elaborazione culturale-politica, diffusa su tutto il territorio nazionale. Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno, durante i quali si terranno oltre 200 eventi (convegni, seminari, workshop, spettacoli, ecc.) per richiamare l’attenzione sia sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, sia su dimensioni trasversali che caratterizzano l’Agenda 2030, dall’educazione alla finanza per lo sviluppo sostenibile, dagli strumenti per il disegno e la valutazione delle politiche alle modifiche degli assetti istituzionali per favorire le politiche per lo sviluppo sostenibile. Oltre agli eventi convegnistici, il Festival proporrà anche incontri con personaggi di spicco ed esperti in modo più informale, comprendendo anche attività culturali e di spettacolo (cinema, teatro, mostre, eventi enogastronomici, flash mob). Il Festival nasce per coinvolgere e sensibilizzare fasce sempre più ampie della popolazione sui temi dello sviluppo sostenibile, andando anche oltre gli addetti ai lavori. Il Festival è rivolto dunque sia agli operatori economici e sociali e agli esperti delle materie oggetto degli eventi, sia a tutti i cittadini interessati a conoscere o approfondire i diversi temi dell’Agenda 2030.

Il Festival ha l’obiettivo di diffondere la cultura della sostenibilità, rendere lo sviluppo sostenibile un tema di attualità e richiamare l’attenzione nazionale e locale sulle problematiche e le opportunità connesse al raggiungimento degli SDGs, contribuendo in questo modo a portare l’Italia su un sentiero di sostenibilità